giovedì 31 dicembre 2015

Raffaele Guariniello, "hombre vertical", lascia la magistratura

                                                        Risultati immagini per guariniello

In questi giorni ha lasciato la magistratura (per effetto dei nuovi limiti d'età introdotti dalla legge Madia), a settantaquattro anni d'età e quarantacinque di servizio, il procuratore aggiunto di Torino, Raffaele Guariniello, noto per le sue inchieste in materia ambientale, di lavoro, a tutela del consumatore, dal lontano processo per le schedature politiche e sindacali alla Fiat, al rogo della Thyssen, ai morti per amianto causate dall'Eternit, al doping nel calcio (in tutto si calcola che abbia aperto ben trentamila fascicoli). Il suo addio è stato condito anche da un po' d'amarezza: in un'intervista a Repubblica (qui), ha parlato di mancanza di entusiasmo tra i magistrati, del loro lavoro vanificato a causa delle intervenute prescrizioni. Ma Guariniello, sempre nell'intervista, ha affermato che non ha alcuna intenzione di mettersi a riposo, essendo pronto per un'altra avventura professionale. Nella sua carriera, Guariniello ha avuto la capacità, criticata da molti, di incardinare a Torino inchieste di rilevanza nazionale, come sul recente caso Volkswagen, ma di lui resterà l'immagine di un magistrato infaticabile e indipendente da ogni consorteria: come direbbero gli spagnoli, un vero "hombre vetical". 

Gaetano Toro

domenica 20 dicembre 2015

Blitz della Guardia di Finanza all'Ilva di Taranto

 Risultati immagini per ilva taranto

(G.T.) Dal profilo Facebook del Movimento dei Finanzieri Democratici (qui), segnalo il post a commento della notizia di un controllo della Guardia di Finanza all'Ilva di Taranto, per presunte violazioni alle leggi che tutelano l'ambiente (qui, dal sito Taranto Buonasera):


"LA SIDERURGIA ITALIANA HA TOCCATO IL FONDO, ORMAI INQUINARE E' DIVENTATA QUASI UNA REGOLA. DOPO TARANTO ANCHE TRIESTE DEVE FARE I SUOI CONTI CON L'INQUINAMENTO DELLA CITTA' E LE MORTI PER TUMORI."

martedì 15 dicembre 2015

Concorsi truccati nella Guardia di Finanza: arrestati tre marescialli

 Risultati immagini per concorsi gdf


(G.T.) Dal profilo facebook del Movimento dei Finanzieri Democratici (qui), pubblico il seguente post a commento della notizia apparsa sul sito NapoliToday.it, dal  titolo:
Tangenti per il concorso nella Guardia di Finanza: arrestati tre marescialli
 
Tangenti per il concorso nella Guardia di Finanza: arrestati tre marescialli (qui):



PURTROPPO NON E' LA PRIMA VOLTA CHE ACCADONO EPISODI DEL GENERE, CICLICAMENTE, PERIODICAMENTE, C'E' SEMPRE QUALCUNO CHE SOSTIENE DI POTERE AGEVOLARE L'INGRESSO NELLA GUARDIA DI FINANZA MEDIANTE IL PAGAMENTO DI UNA TANGENTE. COME MAI QUESTO FENOMENO NON E' ANCORA STATO STRONCATO IN MANIERA DEFINITIVA? SOVENTE - COME ABBIAMO VISTO DALLE CRONACHE - SONO PROPRIO DEGLI APPARTENENTI AL CORPO CHE ASSERISCONO DI AVERE QUESTO POTERE. E' UN FENOMENO CHE SI VERIFICA SOLO IN ITALIA? SUCCEDE SOLO CON IL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA? PERCHE'?

lunedì 14 dicembre 2015

I "Finanzieri democratici" sugli ultimi sviluppi del caso Cucchi

 Risultati immagini per stefano cucchi

(G.T.) Dal profilo facebook del Movimento dei Finanzieri democratici (qui), pubblico il seguente post sugli ultimi sviluppi del caso Cucchi (qui da Repubblica Roma): 


«Questo comandante dei Carabinieri le ha viste le foto di Cucchi scattategli sul tavolo dell'obitorio? Quelle che, con estremo coraggio, la sorella ha mostrato per anni pubblicamente? Cucchi era stato assegnato in custodia prima ai Carabinieri (che a quanto pare lo avevano tratto in arresto) e poi alla Polizia penitenziaria, se è stato conciato così in quel frangente pare difficile pensare che possa essere stato qualcuno non in divisa a seviziarlo, oppure c'è qualche persona che vorrebbe farci credere che si è massacrato da solo?

Suvvia Del Sette, forse l'Arma avrebbe fatto bene ad iniziare una indagine interna sin dall'inizio (sempre che non lo abbia fatto ma all'insaputa della stampa), ora, se gli indagati dovessero essere condannati, non ci faranno affatto una bella figura i Carabinieri. sin dall'inizio c'era più di qualche sospetto che si potesse trattare di un caso Aldrovandi bis. i due episodi, da quanto apparso sulla stampa, appaiono molto simili. chi commette reati del genere - a nostro modesto parere - non è degno di indossare una divisa.
»

giovedì 3 dicembre 2015

Il presidente del Tribunale militare di Roma, Verrone, sul futuro della giustizia militare

(G.T.) Lo stato della giustizia militare, la sua attuale organizzazione sul territorio e il giudizio sul suo futuro, sospeso tra abolizione e creazione di sezioni specializzate presso le Corti d'Appello con competenza sui reati militari. Sono questi alcuni dei temi affrontati nell'intervista che il dr. Filippo Verrone, presidente del Tribunale militare di Roma, ha rilasciato a Luca Marco Comellini, curatore per Radio Radicale della rubrica "Cittadini in divisa" (da youtube):



martedì 1 dicembre 2015

Amianto-Guardia di Finanza: venti elicotteristi di Pratica di Mare si rivolgono alla magistratura

 Risultati immagini per elicottero gdf

Venti elicotteristi della Guardia di Finanza di stanza alla base di Pratica di Mare, hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Torino (ove opera il sostituto dr. Guariniello), a seguito di un' «esposizione non segnalata all'amianto contenuto nei componenti e parti meccaniche di alcuni elicotteri in dotazione al corpo».  Ne ha dato notizia il sito del quotidiano Il Messaggero (qui).

Gaetano Toro